Tra certezze e falsi miti


Domande e risposte frequenti – Tra certezze e falsi miti…

Grazia De Fiore risponde e cerca di far luce su quelli che sono i falsi miti….


Allattamento

La dimensione del seno può influire sulla produzione di latte?

La dimensione del seno non influisce minimamente sulla produzione del latte. Può accadere invece che chi ha un seno abbondante trovi difficoltà nell’assumere una posizione comoda, ma con un po’ d’aiuto e di pratica, si riesce.

Mia madre non aveva latte, lo stesso è successo a mia sorella. E’ possibile che geneticamente produciamo poco latte?

Non ci sono prove che una produzione insufficiente sia ereditaria. Molte donne delle generazioni precedenti alle nostre ricevevano consigli sull’allattamento peggiori di quelli che riceviamo noi oggi! Quello che ė sbalorditivo è che molte donne raccontano di aver allattato con regole di orario e durata della poppata e che siano riuscite ad allattare.

E’ vero che durante l’allattamento alcuni cibi sono sconsigliati?

Non si deve evitare nessun alimento! Se vi pare che alcuni alimenti possono disturbare il vostro bebè, potete per qualche giorno toglierlo dalla vostra dieta. Se un alimento infastidisce un bebè, non è detto che dia fastidio ad un altro,né che il bebè sia allergico o intollerante. Dopo qualche settimana provate a mangiare l’alimento che potrebbe non infastidire più

E’ vero che il latte umano contiene sostanze inquinanti?

E il latte artificiale? Non contiene prodotti inquinanti? Forse ne ha di differenti e in quantità differenti ma ne contiene molti.
Si pensa che le sostanze inquinanti possano rendere fragile il sistema immunitario del bebè allattato, ma sappiamo che i bebè allattati si ammalano meno.
Si pensa che le sostanti inquinanti possano aumentare il rischio di avere il cancro, sappiamo che i bebè allattati hanno meno rischi di sviluppare un cancro.
Si pensa che le sostanze inquinanti possano compromettere lo sviluppo del cervello, sappiamo che i bebè allattati hanno un migliore QI

I primi giorni dopo il parto (soprattutto il primo ed il secondo) il latte non c’è ancora e il colostro è poco, il bambino avrà fame? Conviene dargli un biberon?

Il colostro non solo è perfetto per nutrire un neonato (di ogni mammifero) nei primissimi giorni, ma è fondamentale per la sua salute.
Prodotto in minima quantità (perfetta per un neonato), è un concentrato di elevato contenuto di anticorpi e di nutrimenti. Ha inoltre un effetto lassativo, fondamentale per espellere la bilirubina e prevenire l’ittero.

Quando fa tanto caldo, il bambino dovrebbe bere anche un poco di acqua? Potrebbe avere sete?

Il latte materno contiene tutta l’acqua di cui il neonato ha bisogno, anche quando fa caldo.

Prima e dopo ogni poppata, è importante che la mamma lavi il seno?

Il capezzolo secerne degli oli protettivi naturali. Lavarsi prima e dopo ogni poppata potrebbe eliminarli oltre a rendere l’allattamento inutilmente complicato.

Ad un certo punto (ad esempio al terzo mese), la produzione di latte potrebbe rallentare o finire?

Impossibile!
Se una mamma allatta esclusivamente il suo bebè senza dolore, se il suo bambino è cresciuto un minimo di 450gr al mese, non c’è nessun motivo di pensare che il latte sia finito.

Cosa posso fare per prevenire le ragadi?

Informarsi su come riconoscere un buon attacco.

Il mio bebè rigurgita dopo ogni poppata, ha un problema?

La maggior parte dei bebè rigurgita, per via di una mancanza di tonicità del “cardias” e dell’immaturità di meccanismi fisiologici di svuotamento gastrico. Nulla di preccupante dunque. La maggior parte delle volte, il reflusso è dunque un fenomeno normale, fisiologico  che sparisce con il tempo. Se potete portate il vostro bambino in un supporto in posizione verticale. Questo vi aiuterà a gestire meglio i rigurgiti del vostro bambino.

Durante la gravidanza ho preso molti chili. Vorrei allattare il mio bambino, ma potrò iniziare subito una dieta?

Sì, è possibile seguire una dieta ipocalorica durante l’allattamento. Consiglio però di usare alcune precauzioni. Cominciate dopo il secondo mese, quando l’allattamento è ben avviato. Ricordate che una donna che allatta consuma, rispetto alle sue abitudini, circa 500 calorie in più al giorno. Cercate di perdere peso lentamente, poiché perdendo grasso in poco tempo si mette in circolo una quantità importante di tossine.